Recensioni

Revisione | Mente Spezzata

Cos'è successo a Laura Palmer, voglio dire, Laura Campbell? La scomparsa di questa giovane ragazza è al centro di questa peculiare avventura horror in prima persona disegnata a mano, un gioco in cui il gameplay viene continuamente scosso. Ecco la nostra recensione per Broken Mind su Xbox Series X!

Corridoi in stile Wolfenstein 3D, ma pieni di atmosfera e immagini inquietanti. Lo scaviamo!

Calcia nel mondo

La sequenza di apertura del gioco è una sorta di flash-forward, che anticipa alcuni dei pericoli e degli elementi di gioco successivi che il giocatore troverà nel corso dell'avventura. Veniamo messi nei panni dell'agente Frank Morgan, cercando di capire cosa sia successo alla quindicenne Laura misteriosamente scomparsa da casa sua in una notte piovosa. Come spesso accade con i videogiochi horror, tuttavia, il nostro protagonista deve affrontare anche i suoi demoni interiori, poiché traumi passati e relazioni interrotte affliggono la sua mente tanto quanto questo caso urgente.

Qui, i giocatori devono tentare di fare i conti con il combattimento piuttosto goffo di Broken Mind. Frank può calciare o prendere a pugni rispettivamente per attacchi bassi e alti, con un'alternanza di blocchi e schivate che esauriscono la sua resistenza. Anche se può sembrare un po' troppo simile a Dark Souls, i suoi sistemi sono molto più semplici e, francamente, a volte piuttosto odiosi. Gli attacchi dei giocatori si connetteranno solo da una distanza ridicolmente ravvicinata, mentre lo stile artistico del gioco rende difficile valutare correttamente ciò che costituisce una distanza valida per un attacco. Per fortuna, il gioco offre al giocatore una pistola, ma è raro avere più di una manciata di proiettili, il che rende difficile fare costantemente affidamento su. A un certo punto entra in gioco anche un coltello, ma avrei preferito avere sempre la pistola con più munizioni.

Un lampo di genio

Parlando dello stile artistico di Broken Mind, il gioco opta per modelli 2D disegnati a mano per la maggior parte dei nemici (che vanno dagli umani ai mostri soprannaturali) e oggetti chiave nel mondo, all'interno di dungeon rettangolari piatti che rappresentano case, parchi, ospedali e altri luoghi che Frank ha bisogno di superare. Lo stile visivo ricorda le animazioni Flash degli anni 2000 e la qualità dei disegni varia da stilizzati in modo interessante a piuttosto goffi. L'animazione intenzionalmente a blocchi funziona bene con la presentazione, così come la maggior parte dei filmati che sono sorprendentemente cinematografici. Il doppiaggio, invece, lascia molto a desiderare.

Gli enigmi svolgono un ruolo ancora più importante del combattimento, con quasi ogni fase della progressione bloccata dietro una serie di enigmi che sembrano strappati dal libro dei tropi comuni. Gli esempi includono la ricerca di chiavi, l'individuazione di password, il collegamento di cavi in ​​un minigioco basato su griglia e così via. La cosa più fastidiosa di questi enigmi è il modo in cui di solito richiedono ai giocatori di correre avanti e indietro tra posizioni praticamente identiche, controllando ogni angolo poiché alcuni elementi chiave potrebbero essere nascosti sotto un mobile o sopra un oggetto appena percettibile. Per aprire una singola porta, il giocatore deve spesso superare 3-4 rompicapo diversi ma stereotipati.

Pieno di orrori, ma non tutti previsti

Il combattimento è sorprendentemente scarso per la maggior parte del gioco, il che non è un male considerando la sua esecuzione relativamente scarsa. Una cosa in cui il gioco eccelle, tuttavia, è offrire una discreta varietà di scenari. Quasi ogni capitolo del gioco mette il giocatore in situazioni ampiamente diverse e talvolta anche in personaggi diversi.

Man mano che i capitoli vanno avanti, le cose diventano sempre più oscure e soprannaturali, ma non ho intenzione di rovinare nessuna sorpresa. Sfortunatamente, gli enigmi diventano anche più noiosi e il combattimento tende a infastidire, soprattutto perché fallire una sequenza riporta il giocatore all'inizio di un capitolo, che in alcuni casi può essere 15-20 minuti prima. In un caso, ho perso una quantità significativa di progressi perché lo scarso rilevamento delle collisioni del gioco mi ha permesso di rimanere bloccato in un cespuglio. Ci sono varie impostazioni di difficoltà che possono rendere il combattimento meno preoccupante, ma gli altri difetti del gioco rimangono. In breve, Broken Mind a volte può essere un'esperienza affascinante con alcuni ritmi della storia interessanti e curiosi segmenti giocabili, ma è purtroppo ostacolato da enigmi stereotipati, combattimenti goffi e rifiniture tecniche irregolari. Il gioco vale comunque la pena provare per chi cerca giochi horror peculiari.

Recensito ilXbox Series X
Disponibile suXbox Series X|S, Xbox One, PlayStation 4, PlayStation 5, Nintendo Switch
Data di uscita21st giugno 2022
Costruttori2GIOCHI CATTIVI
Publisher 2GIOCHI CATTIVI
acquistatiESRB M per maturo, PEGI 16



Mente Spezzata

9.99 EUR | 9,99 USD | 8.39 GBP
6.6

Risultato

6.6 / 10

Vantaggi

  • Visuali peculiari
  • Quasi ogni capitolo è unico
  • Mistero solido

CONTRO

  • Combattimento goffo
  • Vari difetti
  • Nessun checkpoint
  • Enigmi prevedibili ma contorti

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Così controllare
Chiudi
Torna a pulsante in alto