Riflettore

RetroArch su Xbox nel 2021: una retrospettiva sui vecchi giochi

La conservazione dei giochi non è mai stata così importante.

Poco più di un anno fa, Sono riuscito a provare RetroArch, un frontend per numerosi emulatori di giochi, su Xbox Series X. Nonostante i bug e alcune frustrazioni, la Series X si è rivelata un'opzione praticabile per l'esecuzione di software di emulazione per hobbisti attraverso questo ingegnoso programma. E anche se non utilizzo principalmente la mia console Xbox per l'emulazione, volevo tornare e vedere come è cresciuta la piccola scena di emulazione su Xbox, e quale modo migliore per farlo se poi caricare RetroArch ancora una volta, un anno dopo, e vedi se ne vale la pena per emulare i giochi sulla mia serie X.

Solo un avvertimento, questa non è una guida su come ottenere RetroArch o altri software sulla tua console Xbox. Non perché l'emulazione sia illegale (non lo è), ma perché le guide possono diventare obsolete rapidamente e farne una va oltre lo scopo di questo articolo. YouTube e il resto del World Wide Web sono tuoi amici!

Il sole splende più luminoso adesso?

Quando ho provato per la prima volta RetroArch sulla Serie X, sono rimasto impressionato. Per la maggior parte, i giochi retrò 3D hanno funzionato abbastanza bene e hanno spazzato via tutto dal parco per quanto riguarda le prestazioni. Naturalmente, quando hai le specifiche della console più potente sul mercato, le prestazioni per gli emulatori hobbisti da anni sarebbero l'ultima cosa di cui ti aspetteresti di preoccuparti! Quindi, è solo questo: invece delle prestazioni, hai un sacco di bug da affrontare. Se non si tratta di problemi di precisione con il software emulato, ritorni costantemente alla dashboard. Se non è lo spazio limitato che hai dovuto sopportare, è il modo ingombrante di gestire i file dell'emulatore su un sistema che non è mai stato veramente progettato per darti la libertà di fare ciò che vuoi con esso.

Anche se ho avuto pensieri positivi sull'utilizzo di RetroArch sulla mia console l'anno scorso, in realtà non era il mio metodo di emulazione preferito. Nella maggior parte dei casi, è stato semplicemente più semplice utilizzare un Raspberry Pi, un laptop usato raramente o persino il telefono. Certo, il tuo telefono potrebbe non essere il modo ideale per correre veloce Shantae, avrebbe almeno meno problemi di stabilità rispetto a quello che potresti incontrare su una Xbox. E anche se potessi affrontare i bug e le stranezze, la gestione dei file alla fine diventa molto fastidiosa. E poiché pochi avrebbero usato la loro Xbox per l'emulazione rispetto ai molti altri dispositivi che supportano l'emulazione, non mi aspettavo che i manutentori di RetroArch e la comunità Xbox migliorassero l'esperienza utente di Xbox.

Il menu principale — Dove avviene tutta la magia.

E così, un anno dopo, sono felice di dire che mi sbagliavo sull'intera faccenda del supporto: RetroArch è un'esperienza migliore ora rispetto a un anno fa. L'impostazione delle risorse richieste del frontend richiede molto meno tempo e si è bloccata molto meno rispetto al passato. Un gruppo attivo di appassionati continua ad apportare miglioramenti a RetroArch per il numero piuttosto sorprendentemente elevato di persone interessate a emulare i propri giochi sulle proprie console Xbox (che include le console Xbox One: Dio li salvi). Ci sono ancora stranezze sfortunate e la gestione dei file è ancora una seccatura, ma è perfettamente utilizzabile.

Per i miei test, ho caricato alcuni giochi per Nintendo DS, GameCube e PlayStation 2. Ho scaricato dalla mia collezione nel corso degli anni. DeSmuMe, l'emulatore DS, ha funzionato come un campione e Mario & Luigi: Partners in Time correva come un campione. Dolphin, l'emulatore leader per console Wii e GameCube, ha fatto il suo lavoro con artisti del calibro di Super Smash Bros. Melee che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana F-Zero GX, anche se ho avuto un'esperienza molto migliore sul mio PC. PCSX2, l'emulatore per le amata PlayStation 2, mi ha sorpreso molto. Oltre a problemi di precisione e problemi tecnici, la Xbox non ha avuto problemi con artisti del calibro di Sonic Riders: gravità zero. Un sacco di badili che ho anche la sfortuna di possedere... Ma proprio non riesco a buttarli via!

Quasi tutti i core hanno qualche tipo di miglioramento che potresti applicare all'immagine del gioco. Che si tratti di effetti di post-elaborazione, ridimensionamento della risoluzione interna (in sostanza porta la qualità dell'immagine del gioco a uno standard più moderno, come 1080p), trucchi che sbloccano il framerate di un gioco, forzano il widescreen su titoli più vecchi, creano stati di salvataggio per quei giochi difficili che amano ripristinare i tuoi progressi e molto altro ancora. Per la maggior parte, funzionano bene anche sulla Serie X. Naturalmente, i problemi emergono di tanto in tanto (principalmente quelli di stabilità), ma di solito essere solo un po' pazienti è la chiave di tali preoccupazioni.

Nonostante i problemi, RetroArch fa il lavoro sulla Serie X. Ma in realtà ho riscontrato molto più successo con le applicazioni di emulazione standalone, come PPSSPP, DuckStation e Flycast. Tre dei quali ho trovato molto più utilizzabili di RetroArch.

Jack of One Trade, Master of All

Ora questo non è un leggero su RetroArch. L'emulatore frontend, a tutti gli effetti, è sorprendente considerando il numero di emulatori e altri programmi programmati al suo interno, le numerose opzioni per utilizzare dette applicazioni presenti e la molti dispositivi su cui RetroArch è disponibile. Ho appena trovato che la sua esperienza con Xbox è un po' scadente, ed è colpa della console, eppure non lo è, perché ufficialmente non è mai stata costruita per questo tipo di cose. Ma proprio mentre stavo finendo il mio tempo con RetroArch, ho deciso di provare le porte della piattaforma Windows universale ("UWP") di alcuni emulatori popolari e sono rimasto semplicemente sbalordito dal modo in cui si sono comportate bene.

PPSSPP, un emulatore di PlayStation Portable, ha una porta UWP disponibile che funziona su Xbox. Funziona in modo identico alle versioni PC e Android, da quello che ho potuto dire. Trucchi, gestione del gioco e opzioni per regolare l'aspetto del gioco hanno funzionato come un incantesimo. Flycast, anche un Dreamcast, ha funzionato come un sognamo. E DuckStation, un emulatore di PlayStation One molto moderno ha funzionato incredibilmente bene, anche se a differenza dei precedenti emulatori, questo richiede all'utente di scaricare la propria copia dei file del BIOS PSx.

Queste erano le mie scelte preferite di emulazione sulla console. Mentre RetroArch copre così tante console grazie alla sua flessibilità progettata con i core, ma era molto più facile usare gli emulatori standalone. La stabilità è la chiave per il gameplay e sebbene RetroArch su Xbox sia una delle versioni migliori in circolazione (enorme ringraziamento agli sviluppatori e ai contributori UWP qui), può ancora essere incostante nei titoli retrò 3D che sono più pesanti sulle risorse. Il lato positivo è che i core 2D si gestiscono come un sogno sulla Serie X e il frontend mi rende facile ordinare i miei giochi, quindi continuerò a usarlo e alla fine a battere Mario contro Donkey Kong. Io a sette anni sarò orgoglioso.

Perché guardare al passato?

Questo è il mio secondo articolo sull'emulazione per hobbisti sulla piattaforma Xbox. Un numero basso da menzionare, ma lo sollevo alla luce delle recenti notizie sul programma di compatibilità con le versioni precedenti di Xbox. Effettivamente, le porte sono state chiuse sul programma, ed è improbabile che vengano mai riaperti. Anche Phil Spencer ha dichiarato che spera di avere "un settore in cui lavoreremmo sull'emulazione legale che consentisse all'hardware moderno di eseguire (entro limiti ragionevoli) eseguibili meno recenti consentendo a qualcuno di giocare a qualsiasi gioco".

In sostanza, è molto probabile che il team abbia incontrato un ostacolo con il modo in cui può fornire retrocompatibilità sia fisicamente che digitalmente. Dovrei presumere che Microsoft non volesse che una console (la Serie S) fosse bloccata da una sottosezione di giochi, poiché i titoli più recenti avrebbero potuto avere maggiori probabilità di funzionare solo tramite supporti fisici. Anche se posso solo ipotizzarlo perché l'ultimo lotto di giochi rilasciato con questo annuncio aveva una buona parte di giochi solo su disco.

Con il team di retrocompatibilità che si sposta su altre parti dell'ecosistema Xbox, questo lascia un sacco di Xbox 360 e praticamente l'intero catalogo XBox originale bloccato su console che stanno morendo di decadimento dei condensatori, guasti dell'unità disco, l'intero shebang. È un vecchio kit e tutti gli sforzi per salvare le librerie di giochi e le console stesse sono stati fatti interamente da persone che amano queste scatole. Siate certi che, senza precedenti legali, i produttori di console avrebbero combattuto contro questi progetti con le unghie e con i denti, e ora più che mai in modo che i port e le remaster possano essere sfornate una volta ogni tanto. E anche se non c'è niente di sbagliato in questo, al ritmo a cui stiamo andando, intere librerie di giochi potrebbero andare perse nel tempo, se non già.

Anche se devo dare credito dove è dovuto: senza remaster, buona fortuna a trovare una copia di giochi popolari. Seriamente, i prezzi possono essere scandalosi. Da un lato, è confortante sapere che posso vendere la mia copia di Burrasca dell'Oscurità se avessi toccato il fondo e avessi avuto bisogno di pagare la mia auto. D'altra parte, per il Joe medio, tornare ai vecchi giochi tramite emulazione non è fattibile a causa di questi prezzi. Ed è qui che un remaster o anche un remake sarebbe utile. Sfortunatamente aspettarsi che Gale of Darkness ottenga un remaster è come aspettarsi un sequel F-Zero GX. Ancora peggio, se un remaster è solo digitale, nulla impedisce alla vetrina di chiudersi alla fine. Non si vince qui.

In realtà mi piace un po' Dewprism, ma non è assolutamente possibile che questo sia un gioco da $ 80. Purtroppo, i venditori eBay la pensano diversamente.

I videogiochi sono uno dei mezzi più interessanti del pianeta e il lavoro necessario per realizzare quei giochi memorabili è sia sorprendente che spaventosamente impattante per la salute. Pensare che tutto quel duro lavoro potrebbe essere perso nel tempo è esasperante per me. Dato che trascorro l'anno in corso concentrandomi principalmente sui giochi retrò, salterò dall'hardware reale e tornerò agli emulatori che sono riproducibili sulla mia Xbox Series X. Questa non sarà l'ultima volta che parlerò di RetroArch su Xbox: noi' vedremo cosa ha in serbo per noi l'homebrew nel 2022.

Gengis "Solidus Kraken" Husameddin

Mi piacciono i videogiochi, sia vecchi che nuovi. Bello incontrarci!

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Torna a pulsante in alto