NotizieRecensioni

Recensione di Monster Energy Supercross 4 – Una specie di mostro

Il leggendario studio italiano Milestone, focalizzato sulla fornitura di tutti i tipi di esperienze di corsa su due e quattro ruote allo stesso modo, è tornato con la quarta puntata dei suoi videogiochi Supercross con licenza. Dopo anni di corridori abbastanza nella media, lo studio ci ha deliziato con alcuni dei suoi migliori giochi da molto tempo con RIDE 4, Gravel e MotoGP 20 tra gli altri, rendendoci tutti piuttosto fiduciosi per i primi passi di questo franchise nella vita della nuova generazione di console ciclo. Diamo un'occhiata a cosa hanno consegnato!

(Super)incrocio

Par per i giochi di corse sta prendendo il controllo delle meccaniche di gioco attraverso la modalità carriera, poiché di solito mette i giocatori in veicoli sempre più competitivi in ​​eventi che diventano sempre più complessi. Dopo un breve livello di tutorial consigliato, è proprio lì che i giocatori possono iniziare il loro viaggio. Togliamoci di mezzo l'ovvio: chi ha giocato a Monster Energy Supercross 3 sa già cosa aspettarsi, e i vari elementi più unici di esso come la fisica aggiornata, l'editor di piste e il composto open world fanno un ritorno, anche se con aggiunte di cui parleremo dopo. È un sequel piuttosto iterativo, ma ci immergeremo nei dettagli per coloro che non hanno familiarità con il franchise, naturalmente.

Dopo aver scelto tra una selezione di bici e team con differenze di prestazioni inizialmente minime, è il momento di mettersi in strada, beh, lo sterrato. Gli eventi nel gioco imitano naturalmente il più possibile la formula del Supercross e, in quanto tali, due dozzine di moto da cross iniziano l'evento fianco a fianco in una specifica posizione di partenza, che poi devia nel circuito a giri di terra e sabbia che i piloti dovrà continuare a completare per un determinato numero di minuti, con la fine del timer che segnala l'inizio degli ultimi 2 giri. I punti vengono successivamente assegnati in base all'ordine al traguardo, con la somma dei punteggi di tutti gli eventi che decreta un vincitore per la serie.

A differenza della maggior parte delle gare, tuttavia, la maggior parte delle prestazioni non dipende da curve precise e da perfette accelerazioni in uscita di curva, ma dal trovare il giusto flusso lungo rettilinei pieni di dossi e salti di varia grandezza e tipologia, dai cosiddetti whoops che possono sfrecciare ad alta velocità, fino ai doppi salti, dove il calcolo del punto di atterraggio è la chiave per mantenere il ritmo necessario per rimanere competitivi. Ci sono varie altre regole in gioco, ma gestire il ritmo e le sospensioni rimbalzanti delle moto da cross è la chiave per la vittoria qui.

La mia carriera, le mie (limitate) scelte

Tra gli eventi di carriera, i giocatori possono partecipare a speciali gare sponsor e, cosa forse più importante, allenare le proprie abilità in una serie di sfide, valutando il livello delle persone in una serie di compiti sempre più difficili, di cui il giocatore può fare un totale di tre tentativi prima di spostarsi alla prossima gara classificata. Ciò costringe i giocatori a essere efficaci, poiché una corsa fallita conta ancora come un tentativo, ma i premi più che compensano, con ogni prova che assegna fino a tre stelle che possono essere spese per aumentare le statistiche individuali per il giocatore, dalla stabilità alla velocità e così via.

Non si tratta quindi solo di trovare contratti per squadre e moto migliori, man mano che il giocatore sale a categorie di corse sempre più alte, questi eventi tornano utili per ottenere il flusso e riflusso del gioco, migliorando la tecnica ma anche le statistiche associate alle gare. In effetti, all'inizio ho dovuto sudare molto per arrivare tra i primi 5, ma una volta che sono riuscito ad applicare 10-15 aggiornamenti dalle varie sessioni di allenamento, stavo regolarmente lottando per i primi posti e, quindi, essendo uno dei principali candidati per i titoli.

Non sembra esserci molto altro in corso per questa modalità campagna, francamente. Non aspettarti le esperienze cinematografiche di NBA 2K o la modalità Il Viaggio di breve durata di FIFA, ma anche un altro recente motociclista di Milestone come MotoGP 20 sembra offrire molta più profondità e varietà in termini di personalizzazione della tua squadra ed esperienza. Almeno, bici, tute e caschi possono ancora essere personalizzati sbloccando e acquistando (solo con denaro di gioco, fortunatamente) nuovi oggetti, adesivi e così via. La personalizzazione gioca un ruolo importante altrove, tuttavia.

Ecco come voglio giocare

Fortunatamente, Monster Energy Supercross 4 offre una soddisfacente varietà di opzioni di difficoltà, assistenza alla guida e modifiche fisiche, consentendo ai giocatori di qualsiasi livello di abilità di personalizzare la propria esperienza a proprio piacimento e capacità. Dalle impostazioni realistiche, che vedono i piloti microgestire la rotazione della moto, la posizione del pilota e persino i freni, fino ai modelli semplificati dove è possibile "mandarlo" ad ogni curva senza preoccuparsi troppo di destabilizzare il bicicletta. C'è anche un numero limitato di riavvolgi che i giocatori possono usare per correggere gli errori in un evento. Dosare la velocità per seguire il flusso dei dossi è imperativo, tuttavia, poiché pedalare fino all'ultimo giro non ti porta oltre l'ultimo posto anche alle difficoltà più basse. Credimi, ho controllato!

Naturalmente, gli eventi possono essere giocati anche in gare personalizzate, con l'aggiunta del multiplayer online fino a 16 giocatori con regole personalizzabili, fornendo una competizione globale spietata, anche se la base di giocatori non sembra essere particolarmente grande nei giorni di lancio. Forse potrebbe trovare un secondo vento inserendosi nel catalogo del Game Pass, un destino che diversi corridori Milestone hanno condiviso negli ultimi tempi. Anche le gare locali contro l'IA hanno il loro aspetto competitivo, poiché esistono classifiche per le piste. E c'è un'altra importante modalità di gioco che celebra la creatività e la personalizzazione: un pratico editor di piste.

Non aspettarti le possibilità illimitate della serie TrackMania, o anche il posizionamento e la verticalità dei singoli oggetti del recente DIRT 5: l'intenzione di Milestone è quella di fornire ai giocatori gli strumenti per creare piste relativamente solide e plausibili, utilizzando una discreta varietà di sabbia e terra dossi, salti e angoli di ogni forma e dimensione. Ciò che manca intenzionalmente di portata, è più che compensato da un'interfaccia utente reattiva, una navigazione confortevole, con pulsanti di annullamento e altre piccole funzionalità di qualità della vita, e condividere le nostre creazioni con la community è davvero facile con il gioco utensili.

Non sono sicuro di credere che...

Uno dei principali difetti che ho trovato in questo gioco è legato alla coerenza, o alla sua mancanza. Molto ha a che fare con il fatto che il gioco suggerisce quale sia il percorso più ideale per attraversare una serie di dossi, ma in qualche modo anche fare lo stesso tipo di salti precisi fuori da quella sincronizzazione proposta risulta essere sorprendentemente lento, come se il il gioco puniva intenzionalmente il giocatore per aver cercato alternative o per essersi adattato. Eppure, l'IA sembra non avere affatto questo problema, poiché volano facilmente attraverso doppi salti con il giusto ritmo anche con il minimo slancio, sconcertandomi mentre accelero oltre a loro a terra e successivamente volano da me in un modo piuttosto irrealistico .

Allo stesso modo, le escursioni fuori dai sentieri battuti si sono rivelate una lotteria. Cercare di essere intelligenti e guidare proprio accanto ai dossi fa sì che il gioco rallenti la bici fino a un passo quasi strisciando, rendendolo un esercizio inutile. Tuttavia, ho trovato percorsi in cui questa regola non si applicava, offrendo possibilità di taglio decenti di cui nemmeno l'IA era a conoscenza. Tuttavia, i piloti del controller della CPU ottengono la loro vendetta, poiché di solito sembrano essere immuni a questa perdita di velocità quando lasciano la pista, quindi preparati per i piloti di intelligenza artificiale a sorpassarti a metà del dosso tagliando solo perché un altro avversario del computer li ha spinti fuori pista .

Allontanarsi troppo dall'area percorribile riporta la moto in mezzo alla pista con, ancora una volta, risultati che variano dal frustrante all'esilarante. Anche se tende a posizionare il giocatore più o meno nel punto giusto, ho avuto diversi casi in cui me e l'IA sono stati respawnati in posizioni molto avanti o sorprendentemente dietro le mie aspettative. In un caso, sono persino riuscito in qualche modo a tagliare un intero giro, rigenerandomi alla fine della pista invece che all'inizio, guadagnando circa 45 secondi e 20 posizioni nel processo, regalandomi la più semplice delle vittorie su un infido sentiero sterrato . Posso sicuramente vedere che alcuni di questi eventi vengono sfruttati da giocatori competitivi in ​​tutto il mondo, a meno che gli sviluppatori non li risolvano il prima possibile.

generazione X

Visivamente parlando, il nuovo titolo di Milestone non impressionerà necessariamente molte persone: con una serie di aggiornamenti iterativi rispetto a Monster Energy Supercross 3 di ultima generazione, il gioco è abbastanza piacevole per gli occhi, ma certamente non è nella stessa lega dei colossi delle corse come Forza Horizon 4. Fortunatamente, questo è bilanciato da un aspetto nitido grazie alla risoluzione 4K su Series X e ai 60 frame al secondo piuttosto solidi, condivisi allo stesso modo su Series S, l'altra piattaforma su cui ho testato il gioco. La colonna sonora è un mix di hard rock e metal mainstream che riesce a trasmettere l'atteggiamento corretto per un gioco di sport motoristici estremi come questo, anche se non posso dire di ricordare brani straordinari degni di nota.

I colori sono vividi, grazie soprattutto a un buon uso dell'HDR, anche se raramente questo è troppo evidente poiché la maggior parte degli eventi si verificano negli stadi di notte su piste visivamente simili fatte di terra e sabbia. Diventa molto più ovvio nel Compound, che è un hub open world completamente esplorabile pieno di oggetti da collezione insieme a sfide basate sul tempo e acrobazie. Dopo il mondo del terzo capitolo che presenta un cantiere di fango, Milestone questa volta ci porta in campeggio sul fianco di una montagna, mentre esploriamo liberamente le foreste, fino alla spiaggia, passando per alcuni castelli e costruzioni in lavorazione. Un piccolo diversivo divertente che premia con dell'equipaggiamento esclusivo, ma non c'è troppa profondità in questa modalità.

In breve, Monster Energy Supercross 4 è il quarto tentativo di Milestone di portare il mondo del Supercross con licenza sulle nostre console, e questo aggiornamento iterativo non risolve ciò che non è rotto, principalmente semplicemente cambiando contenuto e applicando piccoli miglioramenti qua e là - piuttosto vista frequente in giorni in cui tutto lo sviluppo è pesantemente influenzato dalle restrizioni COVID-4. È dotato di un po 'più di piacere per gli occhi se sei sulla serie X o S, ma niente di eccezionale. Potrebbe non essere il pilota più spettacolare o raffinato di sempre, ma non ci sono davvero molti giochi come questo sul mercato, con lo studio italiano che ancora una volta offre un titolo abbastanza solido per gli appassionati di bici da tenerli occupati fino alla prossima puntata.

Recensito ilXbox Series X
Disponibile suXbox One, Xbox Series X|S, Playstation 4|5, PC Windows, Google Stadia
Data di uscitaMarzo 11th, 2021
CostruttoriMilestone Srl
Publisher Milestone Srl
Voto PEGI 3

Monster Energy Supercross 4

59.99 USD | 69.99 EUR | 49.99 GBP
7.5

Risultato

7.5 / 10

Vantaggi

  • Il Supercross è un motorsport davvero teso
  • Adatto sia ai veterani che ai nuovi arrivati
  • Tanta personalizzazione

Svantaggi

  • Meccaniche di gioco spesso incoerenti
  • Non proprio la vetrina di nuova generazione che ci aspettavamo
  • Le attività collaterali offrono poca profondità o varietà

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Torna a pulsante in alto