Recensioni

Recensione RIDE 4 – Ride 4 Your Life

Leggendario studio italiano Milestone, partendo dalla mitica serie Screamer Rally e deliziandoci con diversi titoli su licenza WRC e MotoGP, oltre a lavorare su decine di titoli con macchine su ruote in genere. Mentre molti sostengono che i loro giorni di gloria sono ormai lontani, anche nei momenti peggiori di solito offrivano solidi giochi di corse su 2 o 4 ruote. Il franchise RIDE non fa eccezione: un franchise di corse di biciclette a tutto tondo che offre una vasta selezione di stili da piste chiuse, corse urbane e di campagna allo stesso modo. Arriviamo al quarto capitolo, nientemeno che intergenerazionale. Il nuovo pilota di Will Milestone... ehm... cavalcare riuscire?

La campagna della puntata precedente aveva una sorta di progressione della storia, con copertine di riviste che nascondevano scelte di carriera e serie diverse. RIDE 4 sembra offrire un approccio più lineare, in cui i giocatori possono scegliere tra un paio di serie diverse in un dato momento, assicurandosi di ottenere una medaglia (una d'oro, forse) in una varietà di sfide. Questi vanno da prove a tempo e test di abilità a gare reali contro avversari "reali" sotto forma di piloti AI piuttosto aggressivi, che non trattengono nulla quando si tratta di tentare sorpassi a differenza di quanto accade nella maggior parte dei giochi di corse. Questo è diventato spesso un problema in effetti: prendere una curva più lenta dell'ideale spesso ha visto gli avversari del computer sbattere contro di me ad alta velocità, senza nemmeno tentare di rallentare o correggere la loro linea, causando sia la caduta a terra che la perdita di diverse posizioni. La frustrazione può nascere anche nelle prove a cronometro, dove mettere una ruota di un millimetro fuori pista, indipendentemente dalla velocità e dal possibile vantaggio, annulla l'intero evento.

Un po' di frustrazione fa inevitabilmente parte di un gioco impegnativo e RIDE 4 offre sicuramente qualche difficoltà. Sebbene ci sia una grande varietà di aiuti per il pilota, inclusi due diversi livelli di complessità fisica, a nessun livello la bici si sente particolarmente facile o stabile da guidare. Andare troppo veloce in curva e cercare di correggere la rotta, colpire un dosso e così via si traduce giustamente, il più delle volte, in incidenti, con velocità e angolazioni che richiedono molto più impegno di quanto vedresti nei giochi di corse automobilistici. Il gioco cattura l'essenza delle corse motociclistiche: prima di assicurarti di vincere l'evento, devi trovare il giusto equilibrio per evitare di scivolare orizzontalmente sull'asfalto.

La modalità Carriera mette i giocatori non solo attraverso una varietà di stili di eventi, ma anche attraverso un sacco di schiene e tracce radicalmente diverse. Questi ultimi includono classici senza tempo delle corse a 2 e 4 ruote come il Nurburgring e Brands Hatch, ed è su queste piste che ho trovato un eccellente punto di riferimento per testare l'ampia gamma di bici, in quanto ho potuto testare quale quelli sono più incollati agli angoli e così via. In molti giochi di corse, i veicoli sembrano intrinsecamente simili, ma ho trovato una buona varietà nella maneggevolezza e nelle caratteristiche di RIDE 4. C'è ovviamente un sistema di penalità di tempo, che applica punizioni di tempo quando i giocatori vagano fuori strada guadagnando un vantaggio, però Ho trovato questo sistema incoerente in quanto si basa sulla quantità di tempo trascorso fuori dal tappeto erboso, piuttosto che sulla quantità di tempo effettivo guadagnato.

Anche l'identità visiva gioca un ruolo importante nell'ultimo pilota di Milestone. Le moto possono essere personalizzate aggiungendo e modificando elementi visivi, dal telaio agli specchietti, oltre ad essere completamente personalizzabili in termini di colori, con vernici che possono essere applicate con un livello di complessità non troppo lontano da qualcosa come il Giochi di Forza Orizzonte. Per quanto riguarda i piloti, è possibile acquistare un'enorme varietà di abbigliamento su licenza, dalle tute ai caschi, quest'ultimo dei quali può ancora una volta essere personalizzato a piacimento dei giocatori. C'è anche un browser in-game per condividere le tue creazioni e, naturalmente, per scaricare quelle degli altri giocatori. Sii veloce, ma non dimenticare di avere un bell'aspetto mentre lo fai!

In generale, RIDE 4 ha più o meno tutto ciò che ci aspetteremmo da un titolo di questo tipo. La suddetta lunga campagna, che mette i giocatori nei panni di un giovane pilota, acquista nuove bici per competere in categorie di livello superiore per scalare la classifica e diventare una leggenda delle corse. Eventi individuali personalizzabili possono essere giocati anche al di fuori della campagna, offrendo anche le dure gare Endurance: lunghe competizioni con anche pit stop. C'è anche una vasta gamma di opzioni multiplayer per le gare online, che consentono di utilizzare qualsiasi disciplina, combinazione di pista e bici contro giocatori di tutto il mondo. Sfortunatamente, la riproduzione locale tramite schermo diviso non è un'opzione.

Sicuramente vale la pena dedicare un po' di tempo anche al background tecnico del gioco. Una grafica un po' statica ma piuttosto realistica accoglie i giocatori, girando in 4K con HDR a un framerate solido su Xbox One X, uno che può essere ammirato ancora meglio grazie alla modalità foto in-game. È anche uno dei primi giochi rilasciati con il marchio "Ottimizzato per la serie S|X", poiché il pilota di Milestone utilizza Smart Delivery per scaricare le risorse ottimali indipendentemente dal fatto che sia giocato su una Xbox One standard, una One X, una serie S o X. Pertanto, il gioco è pronto per la prossima generazione di console Xbox, che verrà lanciata il mese prossimo, e siamo sicuramente curiosi di vedere come andranno gli aggiornamenti e i miglioramenti rispetto a quello che stiamo giocando attualmente. I tempi di caricamento sono decisamente più lunghi per alcuni eventi, quindi questa è un'area su cui ci piacerebbe fare un confronto sugli SSD fulminei dei nuovi sistemi.

Tutto sommato, RIDE 4 è un tuttofare, uno in cui, tuttavia, nessuno dei due elementi brilla per originalità o lucidatura estrema. Il modello di guida è abbastanza soddisfacente e trova un buon equilibrio tra arcade e simulazione, le opzioni di personalizzazione sono notevoli, ci sono molti contenuti sia per le modalità single player che online, e anche il titolo sembra abbastanza buono. Manca proprio un fattore trainante, un aspetto unico che fa di RIDE 4 qualcosa di più di un gioco di corse competente e divertente, trasformandolo in un'esperienza imperdibile. I fan delle gare a 2 ruote troveranno sicuramente l'adrenalina che cercano, ma chi cerca la prossima grande novità o il primo assaggio di next-gen può tranquillamente andare alla deriva da qualche altra parte.

Recensito ilXbox One
Disponibile suXbox One, Xbox Series X|S, PlayStation 4|5, PC Windows
Data di uscitaOttobre 8th, 2020
CostruttoriMilestone Srl
Publisher Milestone Srl
Voto PEGI 3

RIDE 4

7.3

Risultato

7.3 / 10

Vantaggi

  • Buona varietà di stili di guida
  • Ottimo mix di arcade e sim
  • Personalizzazione impressionante

Svantaggi

  • Non particolarmente originale
  • L'intelligenza artificiale e le sanzioni hanno bisogno di lavoro

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Così controllare
Chiudi
Torna a pulsante in alto